La linfa elaborata, la resina e la clorofilla

larice-dettaglioLa linfa elaborata, la resina e la clorofilla sono le sostanze da cui derivano le essenze, gli aromi nobili e il colore che creano il nostro digestivo, in particolare:

La linfa elaborata: attraverso le radici, la pianta assorbe dal terreno l’acqua e i sali minerali, il liquido che se ne crea è denominato linfa grezza e scorre fino alle foglie.
All’interno delle foglie, il laboratorio chimico della pianta, la linfa grezza, attraverso il processo della fotosintesi, viene arricchita di zuccheri e sostanze organiche. La nuova linfa creata, la cosiddetta linfa elaborata viene, quindi, distribuita in tutti gli altri distretti della pianta per nutrirla.
Nel tronco di un albero è possibile separare la linfa grezza dalla linfa elaborata; la linfa grezza passa attraverso i vasi dello “xilema” nello strato del fusto denominato “LEGNO” (* fig.), la linfa elaborata scorre invece attraverso i vasi del “floema”, nello strato del fusto denominato “LIBRO” (*fig.).
È la linfa elaborata la materia prima principale che declina il gusto del nostro digestivo.

La resina vegetale è di aspetto fluido, viene prodotta nelle foglie, all’interno del floema e nella “CORTECCIA” (*fig.); contiene numerosi composti organici, tra i quali si ottengono per distillazione gli oli essenziali.
Gli oli, prima di essere incorporati al nostro digestivo, sono sottoposti a una lunga e accurata lavorazione. Questi vengono più volte centrifugati e, poi, il composto ottenuto è sapientemente filtrato ottenendo il “cuore dell’olio”. Dette lavorazioni hanno lo scopo sia di epurarli al 90% mantenendone la parte essenziale dell’aroma, sia di renderli perfettamente solubili nell’infusione idroalcolica.
È la resina che esalta il gusto balsamico e persistente nel nostro digestivo.

La clorofilla è contenuta nei cloroplasti, i quali si trovano all’interno dei microfilli, che sono le foglie aghiformi presenti sui rami del larice. La clorofilla colora di verde i tessuti fotosintetizzanti della pianta.
È la clorofilla che dà il tipico colore al nostro digestivo.