IL DIGESTIVO LARICE

Il Digestivo Larice è il bosco in un calice, è un sorso di montagna, è natura liquida.

Il Digestivo Larice è come il bosco, il suo colore varia dal verde chiarissimo al verde intenso, al naso sprigiona un forte profumo balsamico, che porta chi lo avvicina al naso ad un primo stupore questo perché è un digestivo unico.

Digestivo Larice: un digestivo unico

Il Digestivo larice è un prodotto unico, non esiste al mondo un altro digestivo lavorato così: non è genepy, non è limoncello, non è archibuse, non è genzianella. E’ semplicemente il Digestivo Larice, con il suo profumo ed il suo sapore inconfondibili e con tutte le caratteristiche benefiche dell’albero del larice: capacità digestive certificate e il suo sentore balsamico ottimo per le vie respiratorie.

Al gusto si rimane di stupiti come i bambini rimangono stupiti davanti ad una vetrina di dolciumi: “ma è buonissimo” … “sento proprio il legno, il sottobosco” … “è come quando cammino nel bosco”. 

Nel suo sapore si esalta la resina con quel retrogusto inconfondibile di legno caldo

I suoi 30 gradi alcolici vengono leniti dalla linfa zuccherina che avvolge come un velluto la bocca senza pungere la lingua.

Il larice è il liquore che piace alle donne per la sua delicatezza, senza incertezza, senza piaggeria. Un gusto deciso che invita a berne un altro e un altro ancora.

Il Digestivo Larice è prodotto in maniera totalmente manuale, la raccolta viene fatta a mano camminando nei nostri boschi o utilizzando bici elettriche per raggiungere i punti più impervi questo perché l’ecosostenibilità è necessità e fa parte della coerenza dell’intero prodotto.

L’intera filiera di produzione viene svolta in tempi brevissimi perché la materia prima deve essere lavorata fresca per non deperire, non aggiungiamo niente per conservare la bontà dei gusti dei larici e delle sue caratteristiche. Siamo biologici per definizione.

Le proprietà del Digestivo Larice

E infine si scopre che il Digestivo Larice è veramente digestivo: dopo averlo bevuto ci si sente meglio.

Le infinite proprietà dell’albero del larice sono sorprendenti e nella tradizione popolare delle nostre valli il larice era considerato l’oro verde.

Il potere digestivo, mucolitico e balsamico tipici dell’albero del larice si riflettono nel digestivo e suoi effetti benefici sono stati certificati dall’Università di Torino.

Come produciamo il Digestivo Larice 

Per ottenere il Digestivo Larice, con un gusto così equilibrato ed accattivante, lavoriamo diverse parti dell’albero di larice (larix decidua).

Estraiamo a mano la linfa, la resina e la clorofilla una sola volta all’anno, in piena estate, nei boschi di nostra proprietà che si estendono oltre i 1600 mt. in Alta Val Chisone dinanzi il Parco Naturale della Val Troncea

La linfa elaborata, la resina e la clorofilla sono le sostanze da cui derivano le essenze, gli aromi nobili e il colore che creano il nostro digestivo: una vera e propria alchimia della natura.

La linfa

All’interno delle foglie, il laboratorio chimico della pianta, la linfa grezza, attraverso il processo della fotosintesi viene arricchita di zuccheri e sostanze organiche. La nuova linfa creata, la cosiddetta linfa elaborata viene, quindi, distribuita in tutti gli altri distretti della pianta, per nutrirla.

È la linfa elaborata la materia prima principale che declina il gusto del nostro digestivo.

La resina e l’estrazione degli oli essenziali 

La resina vegetale è di aspetto fluido, viene prodotta nelle foglie, all’interno del floema e nella “corteccia” Contiene numerosi composti organici, tra i quali si ottengono per distillazione gli oli essenziali.

Gli oli, prima di essere incorporati al nostro digestivo, sono sottoposti a una lunga e accurata lavorazione: vengono centrifugati più volte, dopodiché il composto ottenuto è sapientemente filtrato ottenendo il “cuore dell’olio”. Queste lavorazioni hanno lo scopo sia di epurarli, mantenendone la parte essenziale dell’aroma, sia di renderli perfettamente solubili nell’infusione idroalcolica.

È la resina che esalta il gusto balsamico e persistente nel nostro digestivo.

Upload Image...

La clorofilla

La clorofilla è contenuta nei cloroplasti, i quali si trovano all’interno dei microfilli, che sono le foglie aghiformi presenti sui rami del larice. La clorofilla colora di verde i tessuti fotosintetizzanti della pianta.

È la clorofilla che dà il tipico colore al nostro digestivo.

Il ciclo produttivo

Tutti gli elementi ricavati dagli alberi e lavorati entro le 24 ore dalla raccolta sono sapientemente miscelati e addizionati con acqua e zucchero e infusi con alcol puro. 

Sono, poi, numerosi i passaggi che portano alla preparazione del liquore di larice, ognuno di essi deve essere sapientemente controllato perché anche una piccola variazione di uno solo degli elementi o un filtraggio meno accurato possono danneggiare completamente il prodotto.

Infine, c’è il passaggio segreto. Circa a metà del processo viene addizionato il c.d. “top nota” che rilascia tutte le note balsamiche riconoscibili nel liquore e che è talmente segreta che nemmeno noi ne conosciamo la formula esatta perché può essere composta solo dal suo inventore: “Mastro Alfre”

Mastro Alfre, professionista più che riconosciuto nel settore da anni di esperienza sul campo, aroamtiere di fama nazionale, impareggiabile per inventiva di sapori e profumi il tutto sviluppato in anni di lavoro presso l’azienda di aromi Maraschi. 

Il nostro “Mastro Alfre” oltre ad aver inventato la formula esclusiva del larice continua a collaborare con noi ed è sempre presente durante tutto il ciclo produttivo al fine di verificare con precisione matematica ogni passaggio e farci ottenere il miglior liquore di larice possibile.

Le caratteristiche digestive del Digestivo Larice

Oltre ad essere buono, il Digestivo Larice è un prodotto che favorisce la digestione.

Il Digestivo Larice è stato sottoposto ad analisi chimiche utili ad ottenere informazioni sul profilo fitochimico del preparato, per chiarirne le proprietà eupeptiche-digestive.

I dati ottenuti permettono di poter certificare il contenuto del liquore come effettivamente appartenente alla specie Larix decidua.

Il liquore risulta caratterizzato da un aroma tipico dell’essenza da cui è estratto e con note specifiche dei composti α-pinene, β-pinene.

Il pinene è un composto organico che si trova nelle conifere e deve il nome al pino. L’α-pinene e il β-pinene vengono utilizzati per produrre caramelle balsamiche e suffumigi per inalazioni. Composto alquanto volatile all’aria, il pinene rilascia un gradevole aroma balsamico volatilizzandosi.

Le ricerche sono state effettuate in quanto la letteratura scientifica è concorde nell’affermare la presenza nell’albero di larice di composti polisaccaridici (noti come arabinogalattani) dotati di proprietà tipiche della fibra alimentare e la famiglia di composti glicosidi polifenolici (flavonoidi) con proprietà eupeptiche-digestive.

A seguito delle analisi condotte, il preparato Digestivo Larice presenta un profilo fitochimico aderente a quello dell’albero di larice, infatti, esso si presenta ricco in derivati polifenolici (flavonoidi) glicosilati. 

Il composto più abbondante è un derivato dell’apigenina con due residui glucosidici (arabinosil-glucosil o arabinosil-galattosil) con struttura correlata all’arabinogalattosio. 

I polifenoli presenti, insieme ai derivati terpenici contribuiscono all’effetto digestivo eupeptico del prodotto. L’apigenina, nota anche per le sue proprietà antiossidanti è anche conosciuta ed apprezzata nelle più famose piante officinali note per l’effetto eupeptico digestivo. 

Il Digestivo larice è veramente digestivo!!!!